Finanziamenti Simest

Introduzione

Finanziamenti SIMEST: cos’è e a chi spetta?

L’ente Sace Simest offre una serie di misure volte a sostenere e sviluppare l’internazionalizzazione delle aziende italiane che lavorano con l’estero o intendono sviluppare il proprio business fuori dal territorio nazionale. A seconda dell’obiettivo, sono previste una serie di agevolazioni o mix agevolativi per realizzare i progetti.

Definizione servizio

Finanziamenti SIMEST: Le misure a valere sul fondo PNRR

Sono tre le linee di finanziamento che ricadono all’interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: Fiere Internazionali, E-commerce, Progetti di transizione digitale ed ecologica.

Le misure  prevedono l’erogazione di finanziamenti ad un tasso veramente irrisorio (parliamo del 10% di quello di mercato) con un ulteriore contributo a fondo perduto.

E’ previsto un massimale di fondo perduto maggiorato per le imprese del Sud Italia, nello specifico a favore delle imprese presenti nelle regioni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia, Sardegna.

Al momento lo sportello è aperto fino al 10/05/2022 ma le risorse possono esaurirsi da un momento all’altro. E’ importante essere tempestivi nella sottomissione della domanda.

Verrà istituito un nuovo sportello dedicato strutturato su due fasce temporali:

  • dal 27 aprile al 2 maggio sarà possibile effettuare il caricamento delle nuove domande e di quelle integrative;
  • dal 3 maggio al 10 maggio sarà invece possibile inviare le domande.

Contesto e opportunità

Partecipazione a fiere di natura internazionale

La qualifica di fiera internazionale può essere esaminata in qualsiasi momento sulla piattaforma dedicata AEFI.

A chi è dedicato? PMI con un bilancio depositato + fatturato per una quota almeno del 50% dedicata alla produzione in Italia con marchio estero o commercializzare una quota almeno pari al 50% di prodotti con marchio italiano anche se esteri.
Importo finanziamento il minore tra 150 k e il 15% dei ricavi dell’ultimo bilancio.
Esposizione massima 50% dei ricavi medi degli ultimi 2 bilanci.
Entità fondo perduto 25% oppure 40% per le PMI al sud.
Durata finanziamento 4 anni, di cui 1 di preammortamento.
Spese ammissibili 70% tra spese per area espositiva, spese logistiche, promozionali e di consulenza + 30% spese digitali connesse alla partecipazione alla fiera/evento.

Se la fiera/evento riguarda tematiche ecologiche e digitali il vincolo del 30% non si applica.

Le spese possono essere sostenute dalla data di ricezione del CUP e nei successivi 12 mesi.

Tempi per risposte/integrazioni 10 giorni di calendario.

E-commerce

Progetti relativi alla realizzazione in house o di acquisto di E-COMMERCE

A chi è dedicato? PMI con DUE bilanci depositati + fatturato per una quota almeno del 50% dedicata alla produzione in Italia con marchio estero o commercializzare una quota almeno pari al 50% di prodotti con marchio italiano anche se esteri,per progetti di creazione nuova piattaforma propria tramite un terzo, miglioramento piattaforma già esistente, accesso ad uno spazio su una piattaforma di terzi.
Importo finanziamento Piattaforma propria: il minore tra 300 k e il 15% dei ricavi degli ultimi due bilanci.

Piattaforma di terzi: il minore tra 200 k e il 15% dei ricavi degli ultimi due bilanci.

Importo minimo: 10k.

Esposizione massima 50% dei ricavi medi degli ultimi 2 bilanci.
Entità fondo perduto 25% oppure 40% per le PMI al sud.
Durata finanziamento 3 anni, di cui 1 di preammortamento.
Spese ammissibili Creazione e sviluppo di una Piattaforma propria oppure dell’utilizzo di un market place, Investimenti per la Piattaforma propria oppure per il market place, Spese promozionali e formazione relative al progetto.
Tempi per risposte/integrazioni 10 giorni di calendario.

Progetti

Progetti con obiettivi di TRANSIZIONE DIGITALE/ECOLOGICA

A chi è dedicato? PMI con DUE bilanci depositati + Fatturato Estero la cui media degli ultimi due esercizi sia almeno il 20% del fatturato aziendale totale, oppure pari ad almeno il 10% del fatturato aziendale dell’ultimo bilancio depositato. Solo per questa misura sono ammesse anche le MID CAP.

Realizzazione di:

  • investimenti digitali per una quota minima pari al 50%;
  • investimenti volti a promuovere la sostenibilità e la competitività sui mercati internazionali per il restante 50
Importo finanziamento il minore tra 300 k e il 25% dei ricavi degli ultimi due bilanci.
Esposizione massima 50% dei ricavi medi degli ultimi 2 bilanci.
Entità fondo perduto 25% oppure 40% per le PMI al sud.
Durata finanziamento 4 anni, di cui 2 di preammortamento.
Spese ammissibili Spese ammissibili per la Transizione Digitale che dovranno rappresentare almeno il 50% delle Spese Ammissibili finanziate:

1.1. integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali;

1.2. realizzazione/ammodernamento di modelli organizzativi e gestionali in ottica digitale;

1.3. investimenti in attrezzature tecnologiche, programmi informatici e contenuti digitali;

1.4 consulenze in ambito digitale (i.e. digital manager);

1.5. disaster recovery e business continuity;

1.6. blockchain (esclusivamente per la notorizzazione dei processi produttivi e gestionali aziendali);

1.7. spese per investimenti e formazione legate all’industria 4.0 (es. cyber security, big data e analisi dei dati, cloud e fog computing, simulazione e sistemi cyber-fisici, sistemi di visualizzazione, realtà virtuale e realtà aumentata, robotica avanzata e collaborative, manifattura additiva, internet delle cose e delle macchine).

 

Spese per la sostenibilità e l’internazionalizzazione che dovranno rappresentare non più del 50% delle Spese Ammissibili finanziate:

2.1. spese per gli investimenti per la sostenibilità in Italia (es. efficientamento energetico, idrico, mitigazione impatti climatici, ecc.);

2.2. spese per internazionalizzazione (es. investimenti per singole strutture commerciali in paesi esteri, consulenze per l’internazionalizzazione, spese promozionali e per eventi internazionali in Italia e all’estero, ecc.);

2.3. spese per valutazioni/certificazioni ambientali inerenti il finanziamento, ivi incluso le eventuali spese per le verifiche di conformità agli Orientamenti tecnici della Commissione Europea (2021/ C 58/01) sull’applicazione del principio “non arrecare un danno significativo” (“Do no significant harm – DNSH)  ai sensi dell’articolo 17 del Regolamento (UE) 2020/852.

Tempi per risposte/integrazioni 10 giorni di calendario.

 

Metodo Open

Come Open Group Italia può contribuire ad ottenere il finanziamento simest?

Abbiamo maturato l’esperienza necessaria per garantirti un percentuale di successo altissima. Come?

  • Grazie alla nostra minuziosa attenzione ai dettagli già in fase di prefattibilità: scoviamo ogni possibile richiesta che potrebbe avanzare Simest. Questo ci consente di accelerare i tempi di erogazione ed evitare la fase di integrazione documentale;
  • Canali diretti con il Soggetto Gestore, per avere una pronta risposta nel caso in cui la domanda venga sospesa;
  • Un audit e un supporto completo, dalla raccolta documentale, alla sottomissione della domanda, alle fasi di valutazione, erogazione e di rendicontazione. Non dovrai pensare a nulla e non sarai mai solo.

Risorse Open

Link

Articoli & News Webinar

    Contattaci

    Ho preso visione delle informazioni sulla Privacy policy

    Acconsento OPEN S.R.L. in qualità di Titolare, all’invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, newsletter,
    compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale con modalità di contatto automatizzate e tradizionali da parte del Titolare

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Resta aggiornato